Roberto Chesta, Soc.Coop.Soc. IL GINEPRO arl onlus gallery



Roberto Chesta Soc.Coop.Soc. IL GINEPRO arl onlus        Date: 2015-04-02        Place: Cuneo, Italia

Mi chiamo Chesta Roberto, sono assistente sociale e mental coach,  mi occupo della cura e della riabilitazione di persone con problemi di dipendenza da sostanze.
 
Circa due anni fa ho deciso, insieme con il consiglio di amministrazione della cooperativa, di costruire una serie di monolocali destinati ad ospitare i nostri pazienti nell'ultima fase del loro percorso di cura.
Naturalmente, come farebbe ciascuno di noi, ho cercato le migliori soluzioni per avere la miglior qualità alle condizioni più vantaggiose, ho incontrato diverse imprese, ho visto preventivi, e diversi siti internet, ma uno in particolare ha attirato la mia attenzione.... ed era quello della Frame House.
Quelle foto e quei prezzi sembravano proprio quello che faceva per me.
 
Mi sono incuriosito e ho scritto, per avere notizie più precise. Come tutti temevo di finire in un sito dove quello che appare e tutto diverso da quello che è nella realtà, ma non è stato così.
 
Mi ha risposto Mila Fjodorova, e con la sua calma e serietà professionale mi tranquillizzato. Inizialmente ho fatto un po' di fatica per capire che cosa intendeva lei, anche perchè il nostro progetto era complesso e non molto definito. Quando siamo riusciti ad avere le idee più chiare di quello che volevamo è diventato tutto più facile.
Io ho continuato a trattare solo con lei quindi il mio parere si riferisce al suo lavoro.
Come aspetti positivi ho osservato: puntualità,  serietà, grande disponibilità all'ascolto e a considerare i problemi del cliente, affidabilità.
Devo dire che è anche molto determinata e irremovibile se convinta della sua idea.
 
Per quello  che riguarda la realizzazione fisica della costruzione quindi la parte della falegnameria ho notato alcuni difetti: un trave del tetto era più corto, alcuni fori non corrispondevano, ma trattandosi di legno non è stato difficile rimediare.
Un aspetto che mi ha messo in difficoltà è stato quando abbiamo dovuto pagare. Siamo abituati a pagare dopo aver ricevuto la merce, o al massimo alla consegna, in questo caso dovevamo farlo prima.
Dopo qualche scambio di idee e qualche incertezza abbiamo deciso di fidarci e la cosa ha funzionato.
 
Per quanto riguarda il montaggio abbiamo deciso di non avvalerci dei tecnici della Frame House, questo perchè dal punto di vista educativo poteva essere interessante coinvolgere i nostri pazienti.
Quindi abbiamo utilizzato il sistema del cantiere-scuola: uno spiega, fa vedere come si fa, poi gli altri mettono in pratica, quindi vengono osservati e corretti.
Devo dire che lo schema di montaggio che Mila ci ha mandato era molto chiaro e di facile comprensione, quindi non è stato difficile, e forse alcuni di noi si sono persino divertiti.
Ora stiamo finendo di montare gli impianti elettrici e del riscaldamento.
L'aspetto della struttura e dei materiali risulta molto piacevole anche in fase di montaggio.
Nel corso della mia esperienza lavorativa ho seguito diverse volte le costruzioni delle strutture destinate ai nostri ospiti, fino ad ora avevamo utilizzato sempre il sistema in muratura tradizionale. Questa è la prima volta che impieghiamo il sistema a telaio in legno. Devo dire che sono decisamente soddisfatto, la sua semplicità è veramente notevole sia nella costruzione della struttura, che in quella successiva degli impianti e delle rifinitura questo va ad abbattere notevolmente i costi, mantenendo inalterate qualità, isolamento, robustezza.
 
 
Distinti saluti
dr. Roberto Chesta
 




© 2014 prefabhome.eu

Top of the page